Home
IPAB MINORI E COMUNE DI VICENZA: PRESENTATO IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA TERRITORIALE.
Tolio e Santinon 07_09_2021 1

IPAB MINORI E COMUNE DI VICENZA: PRESENTATO IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA TERRITORIALE.

Da oggi è pubblicato sul sito del Comune di Vicenza www.comune.vicenza.it il Piano dell’offerta formativa territoriale 2021-22 rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, vicentine, statali, comunali e paritarie.

Ben 192 progetti saranno a disposizione degli insegnanti che potranno decidere di aderire dal 13 settembre al 4 ottobre 2021.

Il POFT, che quest’anno sostiene la candidatura di Vicenza a capitale della cultura 2024, è stato presentato oggi dall’assessore all’istruzione Cristina Tolio e dal Presidente di IPAB per i Minori di Vicenza, Gian Pietro Santinon.

“Sono 192 i progetti inclusi nel POFT suddivisi in colori, corrispondenti a ciascuna area tematica, per render agevole la consultazione possibile da oggi per tutti gli insegnanti che avranno il tempo per scegliere le attività per i loro alunni – ha dichiarato l’assessore all’istruzione Cristina Tolio -. La volontà è quella di dare degli spunti e di fornire un supporto culturale e creativo. All’inizio di ciascun area abbiamo evidenziato i progetti più innovativi, e sono comunque presenti quelli già collaudati e apprezzati di anno in anno. Quello che vogliamo offrire è un’opportunità, senza alcun obbligo di scelta. Inoltre durante l’anno è possibile che si inseriscano nuove proposte didattiche che per vari motivi non sono riuscite ad arrivare in tempo per essere incluse nel POFT. L’assessorato le valuterà e le proporrà alle scuole. Nel POFT, in tutte le pagine, quest’anno c’è il logo Vicenza città candidata a capitale della cultura 2024, per coinvolgere il mondo dell’istruzione e quindi insegnanti, alunni e famiglie, affinché comprendano che tutta la città si sta impegnando per raggiungere questo risultato”.

“IPAB per i Minori è da sempre a fianco del Comune per ampliare e implementare il POFT con il fine di offrire opportunità in particolare ai minori con maggiori difficoltà economica – ha spiegato il presidente di IPAB per i Minori di Vicenza, Gian Pietro Santinon -. Negli ultimi anni abbiamo notato che nelle famiglie in cui si riscontrano problemi economici, purtroppo, sono evidenti anche povertà dal punto di vista educativo, relazionale e sociale, formativo e culturale. Attraverso il POFT anche IPAB minori mette in campo progetti e proposte per colmare proprio questa nuova forma di povertà”.

Il POFT è elaborato dall’assessorato all’istruzione e nasce a seguito di un dialogo tra i vari servizi comunali coinvolti, le associazioni, le società e gli enti che propongono attività di supporto alle lezioni in aula per arricchire così l’offerta culturale e offrire nuovi stimoli per l’apprendimento.

Da 15 anni il POFT è riconosciuto dal insegnanti come un valido strumento che consente agli studenti di sviluppare proprie attitudini e capacità.

I progetti potranno essere usufruiti da una popolazione scolastica di oltre 10 mila alunni e sono suddivisi in sei aree tematiche: ecologia, ambiente, natura; relazioni sociali; salute e benessere; arte, storia e cultura del territorio; linguaggi espressivi; promozione della pratica sportiva.

Per alcuni progetti è prevista una partecipazione finanziaria da parte delle scuole aderenti, stabilita dai singoli proponenti.